Prodotti

Urolitina A Polvere

L'urolitina A, un metabolita microbico intestinale dell'acido ellagico, esercita proprietà antinfiammatorie, antiproliferative e antiossidanti. L'urolitina A induce autofagia e apoptosi, sopprime la progressione del ciclo cellulare e inibisce la sintesi del DNA. L'urolitina A non è nota per essere trovata in nessuna fonte di cibo. La sua biodisponibilità dipende principalmente dalla composizione del microbiota individuale, poiché solo alcuni batteri sono in grado di convertire gli ellagitannini in urolitine.

Produzione: Produzione in serie
Contenuto: 1 kg / borsa, 25 kg / tamburo
Wisepowder ha la capacità di produrre e fornire grandi quantità. Tutta la produzione in condizioni cGMP e un rigoroso sistema di controllo della qualità, tutti i documenti di test e i campioni disponibili.
Categoria:

Informazioni sulla base della polvere di urolitina A

Nome Urolitina A Polvere
CAS 1143-70-0
Purezza 98%
Nome chimico 3,8-Dihydroxybenzo [c] cromen-6-one
Sinonimi 3,8-diidrossi-6H-dibenzo (b, d) piran-6-one; 3,8-DIHYDROXYDIBENZO- (B, D) PYRAN-6-ONE; 3, 8-Diidrossi-6H-benzo [c] cromen-6-one; Pigmento di castoreo I; Urolitina A; 6H-Dibenzo (B, D) piran-6-one, 3,8-diidrossi-; 3,8-diidrossi-6H-dibenzopiran-6-one); urolitina-A (UA; 3,8-diidrossi-6H-dibenzo (b, d) piran-6-one
Formula molecolare C13H8O4
Peso molecolare 228.2
punto di fusione > 300 ° C
Chiave InChI RIUPLDUFZCXCHM-UHFFFAOYSA-N
Modulo solido
Forma Polvere giallo chiaro
Half Life
solubilità Solubile in DMSO (3 mg / mL).
Condizioni di conservazione Secco, scuro ea 0 - 4 C per un breve periodo (da giorni a settimane) o -20 C per un lungo periodo (da mesi ad anni).
Applicazioni L'urolitina A è un metabolita dell'ellagitannina; Intermedi farmaceutici
Documento di prova Disponibile

 

Urolitina A Polvere Descrizione generale

L'urolitina A polvere è un composto metabolita derivante dalla trasformazione degli ellagitannini da parte dei batteri intestinali ed è un induttore della mitofagia. L'urolitina A sposta i mitocondri dalla respirazione guidata da CI a CII, prolunga la durata della vita e migliora la funzione muscolare. Appartiene alla classe dei composti organici noti come benzo-cumarine o dibenzo-α-pironi. I suoi precursori - acidi ellagici ed ellagitannini - sono onnipresenti in natura, comprese le piante commestibili, come melograni, fragole, lamponi e noci. Dagli anni 2000 l'urolitina A è stata oggetto di studi preliminari sui suoi possibili effetti biologici.

La polvere di urolitina A può migliorare la qualità e la funzione dei mitocondri e aumentare la forza e la resistenza dei muscoli che invecchiano. È l'unico prodotto naturale che ha dimostrato di riavviare l'autofagia mitocondriale e invertire l'invecchiamento muscolare.

Le urolitine sono metaboliti umani della microflora di derivati ​​dietetici dell'acido ellagico , come gli ellagitannini. Sono prodotti in

intestino umano, e si trova nelle urine sotto forma di urolitina B glucuronide dopo l'assorbimento di alimenti contenenti ellagitannini come

melograno, fragole, lamponi rossi, noci o vino rosso invecchiato in rovere.

Durante il metabolismo intestinale da parte dei batteri, gli ellagitannini e le punicalagine vengono convertiti in urolitine, che non hanno

attività biologica in vivo nell'uomo. I metaboliti delle urolitine degli ellagitannini del succo di melograno si localizzano specificamente in

la ghiandola prostatica, il colon e i tessuti intestinali dei topi.

Gli ellagitannini mostrano una bassa biodisponibilità e vengono trasformati nell'intestino in acido ellagico e nei suoi metaboliti del microbiota.

Le urolitine si trovano nel plasma principalmente come glucuronidi a basse concentrazioni.

La produzione di urolitine dipende dall'enterotipo del microbioma intestinale. Gli individui che producono urolitine mostrano un'abbondanza molto maggiore

del gruppo Clostridium leptum del phylum Firmicutes rispetto a Bacteroides o Prevotella

 

Urolitina Una polvere Storia

In studi di laboratorio, è stato dimostrato che la polvere di urolitina A induce la mitofagia, che è un riciclaggio selettivo dei mitocondri da parte dell'autofagia, un processo che pulisce i mitocondri difettosi a seguito di danni o stress e tende a diventare meno efficiente durante l'invecchiamento. [14] Questo effetto è stato osservato in diverse specie animali (cellule di mammiferi, roditori e C. elegans).

 

Applicazione in polvere di urolitina A

La polvere di urolitina A è destinata all'uso come ingrediente in alimenti selezionati o per usi dietetici speciali in prodotti sostitutivi del pasto in base alla sua attività nutritiva a sostegno della salute mitocondriale generale.

 

Urolitina A in polvere Ulteriori ricerche

L'urolitina A non è nota per essere trovata in nessun alimento. Si forma come risultato della trasformazione degli acidi ellagici e degli ellagitannini da parte della microflora intestinale nell'uomo. L'acido ellagico stesso risulta dall'idrolisi degli ellagitannini nell'intestino in presenza di acqua. [Citazione necessaria]

Le fonti di ellagitannini sono: melograni, noci, alcuni frutti di bosco (lamponi, fragole, more, more), tè, uva moscato, molti frutti tropicali e vini invecchiati in rovere (tabella sotto).

La conversione degli acidi ellagici in urolitina A dipende dalla composizione della microflora individuale e può variare in modo significativo.

 

Riferimento in polvere di urolitina

  1. Paller CJ, Pantuck A, Carducci MA. Una revisione del melograno nel cancro alla prostata. Cancro alla prostata Prostatic Dis. 2017 aprile 25 doi: 10.1038 / pcan.2017.19. [Epub prima della stampa] Recensione. PubMed PMID: 28440320.
  2. Ito H. Metaboliti della geraniina ellagitannica e loro attività antiossidante. Planta Med. 2011 luglio; 77 (11): 1110-5. doi: 10.1055 / s-0030-1270749. Epub 2011 3 febbraio. Revisione. PubMed PMID: 21294073.
  3. Ishimoto H, et al. Proprietà antinfiammatorie e antiossidanti in vivo del metabolita dell'ellagitannina urolitina A. Bioorg Med Chem Lett. 2011 ottobre 1; 21 (19): 5901-4.

 

Articoli di tendenza