Prodotti

Resveratrolo in polvere (501-36-0)

Il resveratrolo (3,5,4′-triidrossi-trans-stilbene) è un composto naturale che si trova nella buccia dell'uva rossa, nel poligono giapponese (polygonum cuspidatum), nelle arachidi, nei mirtilli e in alcune altre bacche. È un potente antiossidante prodotto da alcune piante per proteggerle dagli stress ambientali. Gli antiossidanti neutralizzano i radicali liberi, che si ritiene siano la causa dell'invecchiamento. Il poligono giapponese è la fonte vegetale con il più alto contenuto di resveratrolo.

Produzione: Produzione in serie
Contenuto: 1 kg / borsa, 25 kg / tamburo
Wisepowder ha la capacità di produrre e fornire grandi quantità. Tutta la produzione in condizioni cGMP e un rigoroso sistema di controllo della qualità, tutti i documenti di test e i campioni disponibili.
Categoria:

Resveratrol polvere (501-36-0) video

 

 

Polvere di resveratrolo informazioni di base

Nome Resveratrolo in polvere
CAS 501-36-0
Purezza 10%-98%
Nome chimico Resveratrol
Sinonimi 5 - [(1E) -2- (4-idrossifenil) etenil] -1,3-benzenediolo; trans-resveratrolo; (E) -5- (p-idrossistiril) resorcinolo; (E) -Resveratrolo; trans-3,4 ', 5-Triidrossistilbene;
Formula molecolare C14H12O3
Peso molecolare 228.24
punto di fusione 243-253 ° C (dec.)
Chiave InChI LUKBXSAWLPMMSZ-OWOJBTEDSA-N
Modulo Tinte Unite
Forma polvere bianca con leggera dominante gialla
Half Life agli studi, suggerire un'emivita fino a 1.6 ore
solubilità Solubile in acqua (3 mg / 100mL), etanolo (50 mg / mL), DMSO (≥16 mg / mL), DMF (~ 65 mg / mL), PBS (pH 7.2) (~ 100µg / mL), metanolo, e acetone (50 mg / mL).
Condizioni di conservazione -20˚C Congelatore
Applicazioni Componente minore del vino, correlato alla riduzione sierica dei lipidi e all'inibizione dell'aggregazione piastrinica. Il resveratrolo è un inibitore specifico della COX-1 e inibisce anche l'attività dell'idrperossidasi della COX-1. È stato dimostrato che inibisce gli eventi associati con l'inizio, la promozione e la progressione del tumore.
Documento di prova Disponibile

 

Resveratrol Descrizione generale

Il resveratrolo è un antiossidante naturale presente nell'uva rossa e nei frutti di bosco. La polvere di resveratrolo è nota per avere una serie di benefici per la salute e benefici nootropici. Il resveratrolo tende a concentrarsi principalmente nelle bucce e nei semi di uva e bacche. Queste parti dell'uva sono incluse nella fermentazione del vino rosso, da qui la sua concentrazione particolarmente elevata di resveratrolo.

Tuttavia, gran parte della ricerca sul resveratrolo è stata condotta su animali e provette utilizzando elevate quantità di composto.

Della ricerca limitata sull'uomo, la maggior parte si è concentrata su forme supplementari del composto, in concentrazioni superiori a quelle che si possono ottenere attraverso il cibo.

 

Resveratrolo in polvere (501-36-0) Storia

La prima menzione del resveratrolo fu in un articolo giapponese nel 1939 di Michio Takaoka, che lo isolò dall'album Veratrum, varietà grandiflorum, e più tardi, nel 1963, dalle radici del nodo giapponese.

 

Meccanismo d'azione del resveratrolo

Il resveratrolo interferisce con tutte e tre le fasi della carcinogenesi: inizio, promozione e progressione. Esperimenti in colture cellulari di vari tipi e sistemi subcellulari isolati in vitro implicano molti meccanismi nell'attività farmacologica del resveratrolo. Questi meccanismi includono la modulazione del fattore di trascrizione NF-kB, l'inibizione dell'isoenzima CYP450A1 del citocromo P1 (sebbene questo potrebbe non essere rilevante per la bioattivazione mediata dal CYP1A1 del procarcinogeno benzo (a) pirene), alterazioni nelle azioni, espressione e attività androgene di enzimi cicloossigenasi (COX).

Il resveratrolo è risultato efficace contro la disfunzione delle cellule neuronali e la morte cellulare e in teoria potrebbe aiutare contro malattie come la malattia di Huntington e il morbo di Alzheimer. Ancora una volta, questo non è stato ancora testato sugli esseri umani per alcuna malattia.

Una ricerca presso il Northeastern Ohio University College of Medicine e la Ohio State University indica che il resveratrolo ha un'azione inibitoria diretta sui fibroblasti cardiaci e può inibire la progressione della fibrosi cardiaca.

Si noti che la biodisponibilità del resveratrolo dipende dalle sue forme coniugate: glucuronato e solfonato, nonostante la maggior parte degli studi in vitro utilizzi la forma agliconica del resveratrolo ("aglicone" significa senza una molecola di zucchero attaccata, come nella figura in questo articolo).

 

Applicazione di polvere di resveratrolo

Il resveratrolo può prevenire l'ossidazione delle lipoproteine ​​a bassa densità e ha il potenziale effetto sulla prevenzione di malattie cardiovascolari, cancro, antivirus e regolazione immunitaria. Il suo ruolo principale è antiossidante proprietà.

Farmaci cardiovascolari Può ridurre il grasso ematico e prevenire le malattie cardiache. Ha anche l'effetto sull'AIDS.

Antiossidanti e attività antinfiammatoria, antitrombotica, antitumorale, anti-cancro, anti iperlipidemia e antibatterica.

Anti-invecchiamento, regolazione dei lipidi nel sangue, protezione cardiovascolare, antiepatite.

Il resveratrolo è una fitoalessina prodotta naturalmente da diverse piante con effetti anticancro, antinfiammatori, ipoglicemizzanti e altri effetti cardiovascolari benefici.

 

Resveratrolo (501-36-0) Altre ricerche

Come integratore alimentare, assumere 250 mg due volte al giorno o come indicato dal proprio medico. Si consiglia l'assunzione con i pasti per aumentare l'assorbimento del corpo. È anche meglio prenderlo con altri estratti d'uva o con uve crude, in quanto ciò rende gli effetti del resveratrolo molto più pronunciati. È necessaria una scala in milligrammi per misurare accuratamente i dosaggi.

 

Resveratrolo in polvere (501-36-0) Riferimento

  • Timmers S., Konings E., Bilet L, et al. Effetti simili alla restrizione calorica di 30 giorni di integrazione di resveratrolo sul metabolismo energetico e sul profilo metabolico negli esseri umani obesi. Metabolismo cellulare 2011; 14: 612-622
  • Powell, RG, et al .: Phytochemistry, 35, 335 (1994), Jeandet, P., et al .: J. Phytopathol., 143, 135 (1995), Mattivi, F., et al .: J. Agric . Food Chem., 43, 1820 (1995)
  • Leiro J, Arranz JA, Fraiz N, Sanmartín ML, Quezada E, Orallo F (2005). "Effetto del cis-resveratrolo sui geni coinvolti nella segnalazione del fattore nucleare Kappa B". Int. Immunopharmacol. 5 (2): 393–

 

Articoli di tendenza