Prodotti

Acido alfa-lipoico in polvere (1077-28-7)

La polvere di acido alfa-lipoico / acido tiottico è una sostanza chimica simile alla vitamina chiamata antiossidante. Lievito, fegato, reni, spinaci, broccoli e patate sono buone fonti di acido alfa-lipoico / acido tiottico. Inoltre è prodotto in laboratorio per essere utilizzato come medicinale. L'acido alfa-lipoico / acido tiottico è più comunemente assunto per via orale per il diabete e i sintomi del diabete correlati ai nervi, inclusi bruciore, dolore e intorpidimento alle gambe e alle braccia. Viene anche somministrato come iniezione in vena (per IV) per questi stessi usi. In Germania sono approvate alte dosi di acido alfa-lipoico / acido tiottico per il trattamento di questi sintomi correlati ai nervi.

Produzione: Produzione in serie
Contenuto: 1 kg / borsa, 25 kg / tamburo
Wisepowder ha la capacità di produrre e fornire grandi quantità. Tutta la produzione in condizioni cGMP e un rigoroso sistema di controllo della qualità, tutti i documenti di test e i campioni disponibili.
Categoria:

Informazioni di base sulla polvere di acido alfa lipoico

 

Nome Polvere di acido alfa-lipoico
CAS 1077-28-7
Purezza 98%
Nome chimico (+/-) - acido 1,2-ditiolano-3-pentanoico; (+/-) - acido 1,2-ditiolano-3-valerico; (+/-) - Acido alfa-lipoico / Acido tioctico; (RS) -α-Lipoic Acid
Sinonimi Acido DL-alfa-lipoico / Acido tioctico; Liposan; Lipothion; NSC 628502; NSC 90788; Protogen A; Thioctsan; Tioctacid;
Formula molecolare C8H14O2S2
Peso molecolare 206.318 g / mol
punto di fusione 60-62 ° C
Chiave InChI AGBQKNBQESQNJD-UHFFFAOYSA-N
Modulo Tinte Unite
Forma Giallo chiaro al giallo
Half Life 30 minuti all'ora 1
solubilità Solubile in cloroformio (leggermente), DMSO (leggermente), metanolo (leggermente)
Condizioni di conservazione Secco, scuro ea 0 - 4 C per un breve periodo (da giorni a settimane) o -20 C per un lungo periodo (da mesi ad anni).
Applicazioni Uno stimolatore del metabolismo dei grassi.
Documento di prova Disponibile
Acido alfa lipoico
Immagine in polvere
Giallo chiaro

 

Cos'è l'acido alfa-lipoico?

L'acido alfa-lipoico è un antiossidante derivato dall'acido caprilico. I suoi altri nomi sono ALA, acido lipoico, Biletan, Lipoicin, Thioctan, ecc. Il suo nome chimico è acido 1,2-ditiolano-3-pentanoico o acido tioctico. È un composto organosulfur ed è prodotto nel corpo di esseri umani e animali. La sua produzione avviene dall'acido ottanoico e dalla cisteina come fonte di zolfo. È una sostanza vitale per il metabolismo aerobico nel corpo. È presente in ogni cellula e aiuta a creare energia dal glucosio.

Ha molte funzioni cellulari e molecolari, grazie alle sue capacità antiossidanti. Questa azione antiossidante dell'acido alfa-lipoico ha suscitato il suo interesse per l'uso come integratore nutritivo. È anche usato come agente terapeutico. Può essere un possibile trattamento per il diabete, la perdita di peso, la neuropatia causata dal diabete, la guarigione delle ferite, il miglioramento delle condizioni della pelle, ecc.

La polvere di acido alfa-lipoico ha un'emivita da 30 minuti a un'ora. È leggermente solubile in cloroformio, dimetilsolfossido (DMSO) e metanolo. Può essere ottenuto da spinaci, lievito, broccoli, patate, carne come fegato e rognone.

La dose massima che un adulto può assumere in un giorno è di 2400 mg.

 

Come funziona l'acido alfa-lipoico?

L'acido alfa-lipoico ha proprietà antiossidanti. Significa che può combattere attivamente contro i radicali liberi nel corpo e rallentare incidenti come l'invecchiamento cellulare e aiutare a mantenere le cellule sane.

È prodotto nei mitocondri e agisce come un cofattore essenziale per abbattere enzimi e sostanze nutritive. Inoltre chela gli ioni metallici e riduce la forma ossidata di altri antiossidanti come la vitamina C, la vitamina E e il glutatione. Può anche rigenerarli. L'acido alfa-lipoico è necessario per controllare le specie reattive dell'ossigeno.

L'acido alfa-lipoico favorisce inoltre il sistema di difesa antiossidante. Lo fa tramite l'espressione genica antiossidante mediata da Nrf-2. Inoltre modula i geni che necessitano di un proliferatore perossisoma per attivarli.

L'acido alfa-lipoico inibisce anche il fattore nucleare kappa B. Attiva la proteina chinasi attivata dall'AMP (AMPK) nei muscoli scheletrici e provoca varie azioni metaboliche.

Esistono due forme di acido alfa-lipoico. Sono acido lipoico ossidato (LA) e acido diidrolipoico ridotto (DHLA). DHLA è prodotto nei mitocondri contenenti cellule del corpo. Ciò è possibile con la nicotinammide adenina dinucleotide idrogeno (NADH) e la lipoammide deidrogenasi. Queste due sostanze aiutano in questa reazione di conversione.

Nelle cellule prive di mitocondri, l'acido alfa-lipoico può essere ridotto a DHLA attraverso la nicotinammide adenina dinucleotide fosfato (NADPH). Questa azione è coadiuvata dal glutatione e dalla tioredossina reduttasi.

L'acido alfa-lipoico ha una proprietà unica che lo rende diverso dal glutatione. Mentre solo la forma ridotta di glutatione è un antiossidante, entrambe le forme ridotte e non ridotte di acido alfa-lipoico sono potenti antiossidanti.

L'acido alfa-lipoico è anche coinvolto nella riparazione delle proteine ​​ossidate e può aiutare nella regolazione della trascrizione genica.

L'acido alfa-lipoico ha anche proprietà antinfiammatorie. Blocca la kappa B chinasi, un enzima che attiva NF-kB, il fattore che modula le citochine infiammatorie [1].

 

Storia dell'acido alfa-lipoico

L'acido alfa-lipoico fu scoperto nel 1937 da Snell. A quel tempo, gli scienziati stavano studiando un tipo di batterio che utilizzava il succo di patate per la riproduzione. 1n 1951, è stato isolato da Reed. Il primo uso clinico è iniziato in Germania nel 1959 per il trattamento dell'avvelenamento dovuto ai funghi del cappuccio della morte.

Le informazioni riguardanti l'uso dell'acido alfa-lipoico e la sua efficacia non sono ancora complete. Il suo uso nel trattamento medico non è stato ancora verificato dalla FDA. Ma nel corso degli anni ha guadagnato popolarità come integratore.

 

Quali sono gli effetti collaterali dell'acido alfa-lipoico?

Come la maggior parte degli altri farmaci, anche l'acido alfa-lipoico ha alcuni effetti collaterali.

Alcuni degli effetti collaterali più comuni dell'acido alfa-lipoico sono:

  • Mal di testa
  • Bruciore di stomaco
  • Nausea
  • vomito
  • ipersensibilità
  • Sensazione di testa vuota
  • Basso livello di zucchero nel sangue
  • Eruzione cutanea
  • Intossicazione

Gli effetti della polvere di acido alfa-lipoico sulle donne incinte e che allattano sono sconosciuti. Quindi si consiglia di evitare l'uso durante la gravidanza o l'allattamento.

 

Quali sono i vantaggi dell'acido alfa-lipoico?

Ci sono diversi vantaggi dell'acido alfa-lipoico. Loro sono:

 

Effetto sulla malattia di Alzheimer

La polvere di acido alfa-lipoico ha il potenziale per ritardare l'inizio o rallentare la progressione della malattia neurodegenerativa. Uno studio è stato condotto su nove pazienti con malattia di Alzheimer. 600 mg di acido alfa-lipoico sono stati somministrati giornalmente per 12 mesi [2]. Era in grado di stabilizzare la cognizione in questi pazienti. La sua proprietà antiossidante può rallentare la condizione e può persino agire come agente neuroprotettivo.

 

Effetto sul diabete

L'acido alfa-lipoico può aiutare ad abbassare i livelli di zucchero nel sangue nei pazienti diabetici. Poiché le sue proprietà antiossidanti possono eliminare i radicali liberi nel corpo, può aiutare a trattare i danni alle cellule causati dal diabete. Può anche migliorare la resistenza all'insulina nei soggetti diabetici. Può prevenire la morte delle cellule beta e può anche aumentare l'assorbimento del glucosio e rallentare le complicanze del diabete, in particolare la neuropatia diabetica [3].

 

Effetto sull'ictus

L'acido alfa-lipoico ha capacità neuroprotettive. Le sue azioni antiossidanti possono anche aiutare nella proliferazione dei neuroni nel cervello che ha subito un ictus. Uno studio condotto su ratti con ictus ischemico a cui è stato somministrato acido alfa-lipoico ha mostrato un miglioramento delle loro condizioni[4]. Quindi, può aiutare a migliorare le condizioni dei pazienti con ictus.

 

Effetto sull'invecchiamento

La polvere di acido alfa-lipoico può anche essere in grado di aiutare a rallentare l'invecchiamento della pelle. L'acido alfa-lipoico può fornire un elettrone al principio attivo dannoso per la pelle e che causa l'invecchiamento e ossidarsi. In questo modo può fermare l'invecchiamento e può anche ricoprire il ruolo del componente antiossidante carente [5]. Questo può anche aiutare contro i danni causati da varie sostanze.

 

Effetto su avvelenamento da mercurio e autismo

L'acido alfa-lipoico può superare la barriera emato-encefalica. Può anche essere usato per disintossicare il mercurio attaccato alle cellule cerebrali in caso di avvelenamento da mercurio [6]. Può mobilitare il mercurio legato nel flusso sanguigno da dove altri agenti chelanti come l'acido dimercaptosuccinico (DMSA) o il metilsulfonilmetano (MSM) possono trasferire il mercurio in modo sicuro nei reni e quindi essere espulso nelle urine. Poiché né il DMSA né l'MSM possono attraversare la barriera emato-encefalica, l'uso di acido alfa-lipoico con DMSA può aiutare a rimuovere in sicurezza il mercurio. Questo può anche aiutare a trattare l'autismo poiché i bambini autistici hanno livelli più alti di mercurio nel cervello rispetto al normale. Tuttavia, gli studi al riguardo sono limitati.

 

Effetto sull'anemia

È stato condotto uno studio su pazienti con malattia renale allo stadio terminale con anemia in cui è stato somministrato acido alfa-lipoico ai pazienti [7]. Ha dimostrato di essere capace quanto l'eritropoietina nell'aumentare i livelli di emoglobina senza effetti dannosi. Quindi, può aiutare a trattare l'anemia causata da insufficienza renale allo stadio terminale. Può anche essere economicamente vantaggioso.

 

Effetto come antiossidante

Poiché la polvere di acido alfa-lipoico è un antiossidante, ha molti benefici e può aiutare con molti tipi di condizioni nel corpo.

 

Effetto sulla neurotossicità dovuta all'alcolismo

L'alcol può causare disturbi neurologici a causa dello stress ossidativo. L'acido alfa-lipoico può aiutare a trattare la neurotossicità dovuta all'alcol. Può prevenire l'ossidazione delle proteine ​​che si verifica nell'assunzione di etanolo [8].

 

Effetto sulla perdita di peso

L'acido alfa-lipoico può anche essere un integratore ideale per aiutare a perdere peso per le persone in sovrappeso e obese [9]. Ha effetti collaterali minori rispetto ad altri farmaci per la perdita di peso e ha antiossidanti che potrebbero aiutare a mantenere la persona sana.

 

Controindicazioni

Non ci sono molti studi sulle controindicazioni dell'acido alfa-lipoico. Tuttavia, alcuni pazienti con alcune condizioni devono essere cauti prima di usare questa sostanza e consultare un medico prima di usarla.

Alcune di queste condizioni sono:

  • Malattia del fegato
  • Eccessivo consumo di alcol
  • Malattia della tiroide
  • Carenza di tiamina

 

Interazioni farmacologiche con acido alfa-lipoico

Non ci sono molte informazioni sull'interazione dell'acido alfa-lipoico con altri farmaci. Ma è meglio evitare alcuni farmaci con questo integratore.

Alcuni di questi farmaci sono:

Farmaci ipoglicemizzanti — L'alfa-lipoico ha la capacità di diminuire la glicemia. In alcuni casi può causare la sindrome autoimmune da insulina, portando all'ipoglicemia. Quindi usarlo con farmaci ipoglicemizzanti può causare una rapida ipoglicemia che può essere pericolosa.

Farmaci per la tiroide — L'acido alfa-lipoico può abbassare il livello degli ormoni tiroidei. Quindi è necessario un monitoraggio adeguato quando viene utilizzato con levotiroxina.

 

Dove puoi acquistare l'acido alfa-lipoico nel 2021?

È possibile acquistare polvere di acido alfa-lipoico direttamente dalla società produttrice di acido alfa-lipoico. È disponibile in una polvere solida dal giallo chiaro al giallo. È confezionato in una confezione da 1 kg per pacco e 25 kg per fusto. Tuttavia, questo può essere modificato in base alle esigenze dell'acquirente.

Deve essere conservato a una temperatura compresa tra 0 e 4°C per il breve termine e -20°C per il lungo termine. Ha bisogno di un luogo freddo, buio e asciutto per la conservazione per evitare che reagisca con altre sostanze chimiche nell'ambiente. Questo prodotto è realizzato con i migliori ingredienti seguendo protocolli adeguati.

 

Riferimenti citati

  1. Li, G., Fu, J., Zhao, Y., Ji, K., Luan, T. e Zang, B. (2015). L'acido alfa-lipoico esercita effetti antinfiammatori sulle cellule mesangiali di ratto stimolate dai lipopolisaccaridi attraverso l'inibizione della via di segnalazione del fattore nucleare kappa B (NF-κB). Infiammazione, 38(2), 510-519.
  2. Hager, K., Kenklies, M., McAfoose, J., Engel, J., & Münch, G. (2007). L'acido α-lipoico come nuova opzione di trattamento per il morbo di Alzheimer: un'analisi di follow-up di 48 mesi. In Disturbi neuropsichiatrici Un approccio integrativo(pagg. 189-193). Springer, Vienna.
  3. Laher, I. (2011). Diabete e acido alfa-lipoico. Frontiere in farmacologia, 2 69.
  4. Choi, KH, Park, MS, Kim, HS, Kim, KT, Kim, HS, Kim, JT, … & Cho, KH (2015). Il trattamento con acido alfa-lipoico è neuroriparatore e promuove il recupero funzionale dopo l'ictus nei ratti. Cervello molecolare, 8(1), 1-16.
  5. Kim, K., Kim, J., Kim, H. e Sung, GY (2021). Effetto dell'acido α-lipoico sullo sviluppo di equivalenti della pelle umana utilizzando un modello skin-on-a-chip senza pompa. International Journal of Molecular Sciences, 22(4), 2160.
  6. Bjørklund, G., Aaseth, J., Crisponi, G., Rahman, MM, & Chirumbolo, S. (2019). Approfondimenti sugli acidi alfa-lipoico e diidrolipoico come promettenti scavengers dello stress ossidativo e possibili chelanti nella tossicologia del mercurio. Giornale di biochimica inorganica, 195, 111-119.
  7. El-Nakib, GA, Mostafa, TM, Abbas, TM, El-Shishtawy, MM, Mabrouk, MM e Sobh, MA (2013). Ruolo dell'acido alfa-lipoico nella gestione dell'anemia nei pazienti con insufficienza renale cronica sottoposti a emodialisi. Rivista internazionale di nefrologia e malattie renovascolari, 6 161.
  8. Pirlich, M., Kiok, K., Sandig, G., Lochs, H., & Grune, T. (2002). L'acido alfa-lipoico previene l'ossidazione delle proteine ​​indotta dall'etanolo nelle cellule HT22 dell'ippocampo di topo. Lettere di neuroscienza, 328(2), 93-96.
  9. Kucukgoncu, S., Zhou, E., Lucas, KB e Tek, C. (2017). Acido alfa-lipoico (ALA) come integratore per la perdita di peso: risultati di una meta-analisi di studi randomizzati controllati. Recensioni sull'obesità, 18(5), 594-601.

 

Articoli di tendenza